Home > 'Spedale de' pazzi > Gli Strumenti Medici

Gli Strumenti Medici

Il recupero degli strumenti medici e scientifici, che giacevano abbandonati tra le mura dell’ospedale di Fregionaia, costituisce un esempio di salvaguardia del patrimonio medico e scientifico e offre un notevole contributo alla ricostruzione storica ed alla conservazione della memoria in un ambito di grande rilevanza della medicina, come quello della storia della psichiatria in età contemporanea, fornendo anche nuovi spunti per una riflessione scientifica.
Gli strumenti medici e scientifici, che coprono grossomodo l’arco temporale corrispondente alla vita dell’Ospedale Psichiatrico, raccontano i diversi aspetti delle attività svolte al suo interno e riguardano il personale medico, non solo in ambito strettamente psichiatrico ma anche sanitario in generale, oltre che i pazienti stessi, la cui presenza è avvertita fortemente attraverso gli oggetti di uso quotidiano, le fotografie che li ritraggono e i numerosi dipinti eseguiti nei momenti di attività ludica.
Attraverso l’esame degli strumenti medici e scientifici qui presentati è possibile tracciare una storia degli approcci, degli atteggiamenti e dei trattamenti relativi alla follia e alla sofferenza psichica, nel periodo che ha visto il passaggio dal concetto di malattia mentale come inguaribile e gestita essenzialmente attraverso la contenzione fisica e l’isolamento rispetto alla comunità, ad un progresso costante caratterizzato dall’introduzione dei trattamenti farmacologici e della psicoterapia come nuove metodologie di cura.
 

indietro